CERMIS: LA MONTAGNA DELLE SORPRESE

CERMIS: LA MONTAGNA DELLE SORPRESE

ALPE CERMIS

In località Cavalese, poco distante dalla nostra base si trova questa zona interessante. Gli impianti da prendere sono due quindi consiglio, soprattutto se si hanno bambini piccoli, di prenderli entrambi a salire. Il primo porta fino ad un punto in cui è allestito un parco per i bambini. Da lì parte o arriva (a vostra discrezione) un sentiero che sale fino al Cermis.

I percorsi

Quindi una volta saliti con entrambi gli impianti si hanno due scelte:

  • Prendere un terzo impianto, salire fino al Rifugio Paion del Cermis, bersi una cioccolata, guardare e dar da mangiare agli animali della fattoria, raggiungere il “Panoramio del Lagorai” e godere della vista a 360° sulle catene. Ridiscendere con l’impianto o a piedi, tenendo conto di un’ora di cammino, fino al Cermis. Personalmente consiglio di scendere con l’impianto e iniziare la passeggiata dal Cermis.  

 

 

 

 

 

 

  • Una volta giunti al Cermis parte un sentiero di 3 ore chiamato “La via del Bosco” che porta fino a CERMISLANDIA ovvero dove ferma il primo impianto. Non fatevi spaventare dalla durata, la prende larga! Il percorso, tranne che per un primo breve pezzo, è costantemente immerso nel fresco del bosco. Qui si troveranno non poche divertenti sorprese che lasceranno tutti a bocca aperta! Per questo la consiglio soprattutto per chi vuole far divertire i bambini o semplicemente camminare nella natura.

 

Lungo il percorso incontrerete diverse aree con tavoli per riposare e ristorarvi, pranzo al sacco mi raccomando! E un consiglio da chi l’ha provato in prima persona, controllate di aver preso tutto prima di rimettervi in viaggio, non è carino scoprire quando si è praticamente arrivati in fondo di aver dimenticato la macchina fotografica e dover tonare a riprenderla di corsa, in salita!

Una volta al Cermis i bambini, se ancora ne avranno le forze potranno giocare nell’area allestita apposta per loro prima di prendere l’impianto e tornare a casa.

Predazzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »